Connexion

Connectez-vous à votre compte

Mot de passe *
Password *
Se souvenir de moi

Glasgow Calls, the Mediterranean Responds

Glasgow Calls, the Mediterranean Responds

A New Euro-Med Centre for Higher Education and Science Diplomacy on Sustainability in Ponza unites religious communities and local authorities

Rome. Representatives of the Christian, Jewish, Islamic, communities, experts, as well as local authorities, meeting on Monday 13 December 2021 at the international conference held in hybrid form (online and in person) at the Spazio Europa Conference Room of the European Commission’s and the European Parliament’s offices in Italy, agreed on the creation of a Centre for Higher Education and Science Diplomacy on Sustainability planned at the Turtledoves Villa (Villa delle Tortore) in the Ponza Island, thanks to the generous support from the Lazio Region, which owns the Villa.

The Italian Network for Euro-Mediterranean Dialogue (RIDE) and Mediterranean Perspectives (MP, RIDE member) were the co-organizers - in cooperation with the PRIMA Foundation, the Anna Lindh Foundation (ALF), and the European Commission Representation in Italy – of this international conference, titled The Mediterranean: a river with many tributaries. Identities, religious dialogue, and sustainability, with Enrico Molinaro, Secretary General of RIDE and President of MP, and Greta Spreafico, Assistant Coordinator of the Italian ALF Network moderating the two panels.

The conference started with the first panel on Collective Identities, Local Authorities, and Religious Communities at 9.15 until 11.30, and continued from 11.30 to 13:45, in light of the recent establishment of the European Union Alliance for Scientific Diplomacy, with the second and concluding panel on Culture, Innovation, and Scientific Diplomacy, with representatives from the academic and institutional world highlighting the role of scientific diplomacy in the sustainability challenge.

The Glasgow Covenant, recently adopted in the context of the XXVI Conference of the Parties (COP26) of the UNFCCC concluded in the Scottish city on November 20, 2021, highlights the urgency of cooperation between religious communities and local authorities on sustainability issues. In this context, the shared conference speakers’ ambitious goal is to set up a Euro-Med hub on sustainability in the Pontine Archipelago, the birthplace of the modern European Union, dealing with sustainability to face labour mismatch, especially for Mediterranean women and youth, as Mr. Giuseppe Provenzano, Advisor for Research and Innovation of the Union for the Mediterranean, pointed out to the other speakers.

Participants included:

Almotaz Abadi, Managing Director, Water, Environment, and Blue Economy Secretariat, UfM

Gaetano Armao, Vice President, Sicily Region

Dan Bahat, Israeli Archaeologist specialised on the Jerusalem's Holy Places

Giorgio Benigni, Head, institutional relations, Mercato Circolare srl

Giuseppe Betori, Archbishop of Florence (message)

Mario Bolognari, Mayor, Taormina

Gidon Bromberg, Israeli Co-Director, Ecopeace

Angelica Edna Calò Livne, Lecturer, Tel Hai College; General Manager, Beresheet LaShalom Foundation

Silvia Costa, Commissioner for the Restauration of the Bourbon Penitentiary at the Santo Stefano Island in Ventotene

Giulio Disegni, Vice-president, Union of the Jewish Communities (UCEI)

Riccardo Di Segni, Chief Rabbi of Rome

Enrico Fink, President, the Jewish Community of Florence

Giovanni Gentili, Mayor, Pitigliano

Eleonora Insalaco, Head of Operations and Intercultural Research, Anna Lindh Foundation (ALF)

Fadwa Khawaja Al-Shaer, Head, ALF Palestinian Network; Chairperson, Jerusalem Center for Women

Gladys Morales Guevara, Senior Innovation Adviser,Change Delivery & Innovation Unit, IFAD

Joseph Levi, former Chief Rabbi of Florence and Siena; Director, Shemah, School for Jewish Studies and Culture, Margulies Levinas, Florence

Grammenos Mastrojeni, Senior Deputy Secretary General, Union for the Mediterranean (UfM)

Adel Nasr, Founder, New Humanity

Leoluca Orlando, Mayor, Palermo

Antonio Parenti, Head, Representation of the European Commission in Italy

Muli (Samuel) Peleg, Head, ALF Israeli Network; Director, International School, Oranim College

Pierbattista Pizzaballa, Latin Patriarch, Jerusalem (message)

Giuseppe Provenzano, Advisor for research and innovation, UfM

Desirée Quagliarotti, Researcher, CNR-ISMED (RIDE member)

Abdellah Redouane, Secretary General, Islamic Cultural Centre of Rome

Giovanni Roncari, Bishop, Pitigliano-Sovana-Orbetello-Grosseto Diocese, Tuscany (RIDE member)

David Rosen, International Director of Inter-religious Affairs, American Jewish Committee (AJC)

Gerardo Santomauro, Mayor, Ventotene Island

Gabriele Segre, Director, Vittorio Dan Segre Foundation

Giovanni Stanghellini, Santa Chiara Lab, Siena University; Italian Secretariat, PRIMA Foundation

Davide Tassi, Head, Sustainability and csr ENAV Group; President, Sustainability Italiae, Cultura Italiae (RIDE member)

Loredana Teodorescu, Head, European and International Affairs, Luigi Sturzo Institute

Alexandra Valkenburg, Head, EU Delegation to the Holy See, Order of Malta, UN organisations in Rome, Republic of San Marino

Giovanni Zanolo, President, Inter-religious Studies Academy (ISA)

Chair:

Enrico Molinaro, Secretary-General, RIDE; President, Mediterranean Perspectives

Greta Spreafico, RIDE Acting Secretariat Coordinator

Glasgow chiama, il Mediterraneo risponde: comunità religiose, cultura, ed autonomie locali uniti per un nuovo Centro di alta formazione e Science Diplomacy sulla sostenibilità nella Villa delle Tortore a Ponza

Glasgow chiama, il Mediterraneo risponde: comunità religiose, cultura, ed autonomie locali uniti per un nuovo Centro di alta formazione e Science Diplomacy sulla sostenibilità nella Villa delle Tortore a Ponza


Roma. Esperti e rappresentanti delle comunità cristiana, ebraica, ed islamica, israeliana palestinese, e di autorità locali, accademiche, ed istituzionali hanno concordato stamattina, lunedì 13 dicembre 2021 forma ibrida (online e di persona presso lo “Spazio Europa” della Commissione e del Parlamento europeo in Italia), sulla creazione di un Centro di Alta Formazione e Science Diplomacy sulla Sostenibilità Villa delle Tortore a Ponza destinato a donne e giovani del Mediterraneo, ringraziando il generodo supporto della Regione Lazio, proprietaria della Villa. Un hub nell’Arcipelago Pontino, luogo simbolo della nascita dell’Europa, che faccia della sostenibilità uno strumento contro il labour mismatch, problematica che Giuseppe Provenzano, Advisor for Research and Innovation dell’Unione per il Mediterraneo, ha particolarmente evidenziato.
La Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo (RIDE) e Prospettive Mediterranee (socio RIDE), hanno co-organizzato, - in collaborazione con la Fondazione PRIMA, la Fondazione Anna Lindh (ALF) e la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia - la conferenza internazionale “Il Mediterraneo: un fiume dai tanti affluenti. Identità, dialogo religioso e sostenibilità”, programmata per lunedì mattina 13 dicembre 2021, con la moderano i due panel Enrico Molinaro, Segretario Generale RIDE e Presidente di Prospettive Mediterranee e Greta Spreafico, Assistant Coordinator della Rete Italiana ALF.

Il Patto di Glasgow, recentemente adottato nel contesto della XXVI Conferenza delle Parti (COP26) dell’UNFCCC conclusasi il 20 novembre 2021 nella città scozzese, evidenzia l’urgenza della collaborazione tra comunità religiose ed autonomie locali in materia di sostenibilità. Dopo i saluti istituzionali alle ore 9, la conferenza ha proseguito dalle ore 9.45 alle ore 11.30 col primo Panel “Identità Collettive, Amministrazioni locali e Comunità religiose”. Anche alla luce della recente istituzione dell’Alleanza dell’Unione Europea per la Diplomazia Scientifica, dalle ore 12.45 alle ore 13.45 la conferenza si è conclusa con il secondo Panel su "Cultura, innovazione, e diplomazia scientifica", in cui rappresentanti del mondo accademico ed istituzionale hanno evidenziato il ruolo della diplomazia scientifica nella sfida della sostenibilità.


Hanno partecipato:

Eleonora Insalaco, Head of Operations and Intercultural Research at the Anna Lindh Foundation

Antonio Parenti, Head of the Representation of the European Commission in Italy

Grammenos Mastrojeni, Senior Deputy Secretary General, Union for the Mediterranean (UfM)

Gaetano Armao, Vice President, Sicily Region

Dan Bahat, Israeli Archaeologist expert on the Jerusalem’s Holy Places

Giuseppe Betori, Archbishop of Florence (message)

Mario Bolognari, Mayor, Taormina

Giulio Disegni, UCEI Vice-president

Enrico Fink, President, the Jewish Community of Florence

Giovanni Gentili, Mayor, Pitigliano

Joseph Levi, former Chief Rabbi of Florence and Siena, and Director, Shemah, School for Jewish Studies and culture, Margulies Levinas, Florence

Adel Nasr, Founder, New Humanity

Leoluca Orlando, Mayor, Palermo

Pierbattista Pizzaballa, Latin Patriarch, Jerusalem (message)

Abdellah Redouane, Secretary General, Islamic Cultural Centre of Rome

Giovanni Roncari, Bishop, Pitigliano-Sovana-Orbetello-Grosseto diocese

David Rosen, International Director of Inter-religious Affairs, American Jewish Committee

Giovanni Zanolo, President, Inter-religious Studies Academy (ISA)

Almotaz Abadi, Managing Director, Water, Environment, and Blue Economy Secretariat, UfM

Giorgio Benigni, Head, institutional relations, Mercato Circolare srl

Gidon Bromberg, Israeli Co-Director, Ecopeace

Angelica Edna Calò Livne, Lecturer, Tel Hai College; General Manager, Beresheet LaShalom Foundation

Fadwa Khawaja Al-Shaer, Head, Palestinian Network, Anna Lindh Foundation

Gladys Morales Guevara, Consulente senior sull'innovazione, Unità cambiamento, consegna ed innovazione, IFAD

Muli (Samuel) Peleg, Head, Israeli Network, Anna Lindh Foundation

Giuseppe Provenzano, Advisor for research and innovation, UfM

Desirée Quagliarotti, Researcher, CNR-ISMED (RIDE member)

Gabriele Segre, Director, Vittorio Dan Segre Foundation

Giovanni Stanghellini, Santa Chiara Lab, PRIMA Foundation, Italian Secretariat

Davide Tassi, Head, Sustainability and csr ENAV Group; President, Sostenibilità Italiae (RIDE member)

Loredana Teodorescu, Head of Europei and International Affairs, Luigi Sturzo Institute

Alexandra Valkenburg, Head, EU Delegation to the Holy See, Order of Malta, UN organisations in Rome, Republic of San Marino

Riccardo Di Segni, Chief Rabbi of Rome

Gerardo Santomauro, Mayor, Ventotene Island

Almotaz Abadi, Managing Director, Water, Environment, and Blue Economy Secretariat, UfM

Chair:
Greta Spreafico, RIDE Acting Secretariat Coordinator

Enrico Molinaro: Secretary-General, RIDE; President, Mediterranean Perspectives

CS - Le comunità religiose per la sostenibilità: appello dei leader ebrei, cristiani e musulmani

Le comunità religiose per la sostenibilità: appello dei leader ebrei, cristiani e musulmani

Ventotene. Esperti e rappresentanti religiosi ebraici, cristiani ed islamici, riuniti martedì 12 ottobre 2021 per l’evento interreligioso Comunità religiose, dialogo e sostenibilità, hanno rilanciato l’appello per la collaborazione nel Mediterraneo in nome di Giorgio La Pira - che il Card. Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI, aveva proposto un mese prima da Pitigliano - e per lo sviluppo sostenibile. Tra i relatori presenti nell’isola Prof. Dan Bahat, Archeologo esperto dei Luoghi Santi di Gerusalemme, l’imam di Firenze Izzedin Elzir, l’ex Rabbino Capo di Firenze Joseph Levi, il parroco di Pitigliano Marco Monari (in rappresentanza del vescovo Giovanni Roncari), La Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Cooperica, e Prospettive Mediterranee hanno organizzato l’evento - nell’ambito dell’iniziativa annuale Ponza Prima-Med, premiata dalla Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, cominciato alle ore 17.00 presso la Sala Polivalente del Comune di Ventotene, celebrando gli 80 anni del Manifesto per l’Europa libera e unita di Altiero Spinelli, confinato dal 1939 al 1943 nell’isola dell’Arcipelago Pontino. Il dibattito sulla sostenibilità, in collaborazione con l’Alleanza delle Nazioni Unite per le Civiltà (UNAOC), ha preso spunto dai risultati dalle conclusioni del progetto israelo-palestinese Re-Made in Gaza di Cooperica, nel contesto dell’iniziativa pluriennale Economia Circolare a Gaza, un esempio senza precedenti di diplomazia e dialogo su temi estremamente attuali, superando le barriere politiche, ponte di comunicazione fra le diverse comunità religiose e nazionali. Roberto Cavallo, Presidente di Cooperica, ha sottolineato l’importanza dell’economia circolare come strumento di coinvolgimento della società e per favorire l’occupazione, presentando il proprio libro La Bibbia dell’ecologia, in coerenza con i principi dell’enciclica di Papa Francesco Laudato si’ sull’importanza dell’ambiente nella vita di un cattolico credente, in nome della triade Uomo, Dio e Natura. Accordo unanime nel continuare il lavoro comune con la prossima conferenza inter-religiosa annunciata per il primo dicembre prossimo presso la sede MAECI a Roma, nel contesto della

L’evento ha visto la partecipazione da remoto tra gli altri di Almotaz Abadi, Managing Director della Divisone Ambiente e Acqua UPM, Shaddad Attili, Ministro del Dipartimento degli Affari negoziali OLP, Cristian Chiavetta, esperto ENEA, Min. Plen. Alfredo Conte, Vicedirettore DGAP del MAECI, Silvia Costa, Commissario straordinario di Governo per il recupero dell’ex carcere borbonico sull’isola di Santo Stefano a Ventotene, Giulio Disegni, vicepresidente UCEI, Oded Eran, Senior Research Fellow INSS di Tel Aviv, Leonardo Marras, assessore all’Economia e Turismo della Regione Toscana, Grammenos Mastrojeni, Vice Segretario Generale aggiunto dell’Unione per il Mediterraneo UPM, Miguel Angel Moratinos, Alto Rappresentante UNAOC, Abdellah Redouane, Segretario Generale del Centro Culturale islamico presso la Moschea di Roma, Roberto Santaniello, della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, Giovanni Stanghellini, del Segretariato italiano della Fondazione PRIMA, dei sindaci di Pitigliano e di Ventotene Giovanni Gentili e Gerardo Santomauro, Luigi Vari, Arcivescovo di Gaeta, con un messaggio di saluto del Cardinale di Firenze Betori.
Enrico Molinaro - Presidente dell’Associazione Prospettive Mediterranee e Segretario Generale della RIDE - e Greta Spreafico- Assistant Coordinator della Rete Italiana ALF- hanno moderato la conferenza.




Programma Evento 12.10.2021 Ventotene

Comunità religiose, dialogo e sostenibilità

nel contesto della

Terza edizione dell’iniziativa Ponza Prima-Med 2021

Martedì 12 ottobre 2021 presso la Sala Polivalente del Comune di Ventotene la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, Prospettive Mediterranee (PM) e Cooperica (socio della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE, Capofila della Fondazione Anna Lindh in Italia, che ha concesso il patrocinio) organizzano, l’evento Comunità religiose, dialogo e sostenibilità.

Esperti e rappresentanti delle principali comunità religiose discuteranno di progetti ed iniziative sul dialogo inter-religioso e lo sviluppo sostenibile, nel contesto della Terza edizione dell’iniziativa annuale euro-mediterranea inter-istituzionale Ponza Prima-Med 2021 – che ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella - , con cui PM promuove il ruolo storico, politico ed il valore comunitario dell'Arcipelago Pontino, ispirandosi al Manifesto per un'Europa libera e unita, scritto ottanta anni fa da Altiero Spinelli, all'epoca confinato nell'arcipelago (Ponza 1937-1939, Ventotene 1939-1943).

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 17: Discussione dei risultati dell’iniziativa pluriennale israelo-palestinese Circular Economy in Gaza, con l’evento conclusivo del progetto Re-Made in Gaza, in collaborazione con il socio RIDE Cooperica

Ore 18: Presentazione del libro del Presidente di Cooperica Roberto Cavallo La Bibbia dell’ecologia

Ore 19: Conferenza inter-religiosa in collaborazione con l’Alleanza per le civiltà delle Nazioni Unite (UNAOC), con esperti e rappresentanti delle comunità religiose ebraiche, islamiche, cristiane

MODALITÀ DI ACCESSO E SVOLGIMENTO

La partecipazione all’evento di natura ibrida, di persona o in video conferenza, sarà possibile solo tramite invito da parte di PM.

CS - Svolta mediterranea ispirata a La Pira evocata tra Pitigliano e Ventotene per Gerusalemme

Comunicato stampa:



Conferenza internazionale su Le porte del Mediterraneo. La giusta rotta.
Pitigliano 9-10 settembre: seconda giornata, 10 settembre 2021



Svolta mediterranea invocata dal presidente della CEI, Card. Bassetti, proseguendo esempi virtuosi di rispetto del pluralismo religioso come quello del Marocco, o di Pitigliano, città del dialogo e dell'incontro per sua natura storica e religiosa.


La seconda giornata del Convegno internazionale a Pitigliano è cominciata proprio col Card. Bassetti, che ha richiamato il compito della Chiesa italiana e della CEI da Bari a Firenze per il dialogo nell'area del Mediterraneo come “nuovo lago di Tiberiade”, citando il grande sogno di “La Pira”, tra identità collettive e contraddizioni, talvolta inquietanti.

Anche l'Arcivescovo di Firenze, Card. Betori ha ricordato il paradigma umanistico fiorentino che ispirò Giorgio La Pira, nel riconoscimento delle identità collettive come presupposto di fraternità, ricordato anche dal Rabbino Capo di Firenze, città privilegiata per il dialogo interreligioso.
L’ambasciatore di Israele presso la Santa Sede, Oren David, nel salutare la Gerusalemme di Toscana, ha sottolineato che Israele è un caleidoscopio crocevia per la convivenza di identità culturali e religiose, con molte divisioni ma anche temi comuni che ispirano all’unità, soprattutto per l'origine religiosa abramitica, principi ispiratori per lo stesso papa Francesco nell'enciclica Fratelli Tutti, sviluppando i grandi temi nella Nostra Ætate del Concilio Vaticano II.
In questo contesto, il moderatore del dibattito Amb. Enrico Granara ha annunciato che la città di Pitigliano, la Diocesi, e il Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze, parteciperanno il 12 ottobre prossimo all'incontro interreligioso ispirato al sogno di La Pira organizzato a Ventotene dal Segretario generale della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE, Dott. Enrico Molinaro, che ha concluso il dibattito.

La conferenza ha ospitato la cerimonia del premio Epheso, consegnato a S.B. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca latino di Gerusalemme, dal Presidente del Premio, Amb. Mario Boffo, che ha ricordato gli ultimi premiati tra cui M’Barka Ben Taleb e Liliana Segre.
Il Patriarca, ringraziando per il premio, ha sottolineato l'importanza decisiva delle scuole cattoliche e in genere cristiane in Israele e nei Territori palestinesi.